Loading...
EN / IT
00:00:00:00
fondazione CONVERSO
Piazza S. Eufemia, 1
Milan MI 20122
Franco Mazzucchelli Riappropriazione

Franco Mazzucchelli

Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Riappropriazione (2016). Polietilene ad aria continua. Dimensioni ambientali. Courtesy dell’artista.
Franco Mazzucchelli, Senza titolo (1969). PVC ad aria imprigionata. Dimensioni variabili. Coutenti dell’artista.
1 / 8

Franco Mazzucchelli

01.04.17

Riappropriazione

Dal 26 febbraio al 1 aprile 2017 Converso presenta “Riappropriazione”, una mostra personale dell’artista Franco Mazzucchelli. 


Dall’inizio degli anni Settanta Franco Mazzucchelli crea installazioni ambientali nelle quali volumi gonfiabili realizzati in polietilene sono resi percorribili e abitabili. Queste installazioni sono chiamate Sostituzioni o Riappropriazioni, a seconda che siano montate in un interno privato o in un esterno. Tanto le Sostituzioni quanto le Riappropriazioni hanno la funzione di sconvolgere la percezione di un luogo familiare, sia esso un ambiente domestico o un frammento di città, e aprire una via di fuga dalla routine quotidiana suggerendo uno sguardo inedito sullo spazio circostante. Nelle Riappropriazioni, tuttavia, questo intento coincide con l’isolamento di una porzione di spazio pubblico e con l’invito rivolto ai cittadini a impadronirsi di quello spazio e a ridefinirlo — a riscoprirlo per quella che è la sua destinazione d’uso primigenia, ovvero la socializzazione spontanea, liberata da gerarchie ed esplorativa delle differenze (di ceto sociale, di genere e di etnia). Le Riappropriazioni consentono ai cittadini di tornare a guardare la propria comunità e l’ambiente costruito con genuina curiosità.


Vogliamo pensare che l’installazione che Franco Mazzucchelli ha creato per Converso, sebbene sia montata in uno spazio interno, rientri nella “categoria” delle Riappropriazioni. Non solo essa inaugura la programmazione di un nuovo spazio espositivo, favorendo la migrazione di funzioni di uno spazio pubblico attraverso la storia; ma inaugura uno spazio della socialità, un luogo ovvero alieno all’autorità del tempo sociale che “fuori” invece amministra la civiltà. Con questa Riappropriazione vogliamo quindi anche abbandonare ogni disegno provvidenziale indotto da questo luogo; per abbracciare una politica dell’orizzontalità e della concretezza. 


Fuori dalla chiesa abbiamo invitato l’artista a presentare, saltuariamente, una scultura dalla serie degli Abbandoni, oggetti gonfiabili realizzati in PVC, creati per essere dispersi nel panorama urbano e liberamente fatti propri dai cittadini. Il nostro Abbandono richiama una catena – paradossalmente aperta e morbida, è inefficiente, un mero simulacro del potere. Come in passato altri Abbandoni sono diventati sia parchi giochi per bambini e barricate per lavoratori in sciopero, anche questa catena è al servizio dei cittadini perché ne facciano l’uso che meglio credono – se vogliono, se si sentono minacciati dal suo valore simbolico, che la “spezzino” del tutto.

Artist bio

Franco Mazzucchelli (Milano, 1939) vive a Milano. È stato professore di Tecniche della scultura all’Accademia di Belle Arti di Brera. Le sue opere sono state esposte in storiche manifestazioni come “Volterra ’73” (1973), la XV Triennale di Milano (1973), la XXXVII Biennale di Venezia (1976) e l’11a Quadriennale di Roma (1986).

Piazza Sant'Eufemia, 3
20122 - Milano
ITA
+3902866247 info@converso.online